Saggi danteschi ...

الغلاف الأمامي
E. Loescher, 1888 - 148 من الصفحات
 

الصفحات المحددة

طبعات أخرى - عرض جميع المقتطفات

عبارات ومصطلحات مألوفة

مقاطع مشهورة

الصفحة 52 - fosse amico il Re dell'universo Noi pregheremmo lui per la tua pace, Poi c'hai pietà del nostro mal perverso. Di quel che udire e che parlar ti piace 95 Noi udiremo e parleremo a vui Mentre che il vento, come fa, si tace.
الصفحة 51 - dubbio per costui : Poi mi farai, quantunque vorrai, fretta. Lo duca stette ; ed io dissi a colui Che bestemmiava duramente ancora: Qual se' tu che cosi rampogni altrui 1 Or tu chi se', che vai per
الصفحة 65 - Non aspettar mio dir più, nè mio cenno ; Libero, dritto, sano è tuo arbitrio, E fallo fora non fare a suo senno : Perch'io te sopra te corono e mitrio. (Purg. XXVII).
الصفحة 65 - a te venir mi fènno, Seder ti puoi, e puoi andar tra elli. Non aspettar mio dir più, nè mio cenno ; Libero, dritto, sano è tuo arbitrio, E fallo fora non fare a suo senno : Perch'io te
الصفحة 14 - Dico ergo, quod licet Luna non habeat lucem « abundanter, nisi ut a Sole recipit: non propter « hoc sequitur, quod ipsa Luna sit a Sole. Unde « sciendum, quod aliud est esse ipsius Lunae, aliud « virtus eius, et aliud operari. Quantum est ad « esse, nullo modo Luna dependet a Sole, nec etiam « quantum ad virtutem, nec quantum ad
الصفحة 6 - Oh dolce lume, a cui fidanza i' entro Per lo nuovo cammin, tu ne conduci (Dicea) come condur si vuoi quinc' entro. Tu scaldi il mondo, tu sovr'esso luci: S'altra cagione in contrario non pronta, Esser
الصفحة 1 - a pie d'un colle giunto,... Guardai in alto e vidi le sue spalle Vestite già de' raggi del pianeta Che mena dritto altrui per ogni calle. (MA
الصفحة 17 - vedere, e del mondo e di Deo. L'un l'altro ha spento; ed è giunta la spada Col pastorale; e l'uno e l'altro insieme Per viva forza mal convien che vada, Perocchè, giunti, l'un l'altro non teme.
الصفحة 56 - Ed io a loro : I' fui nato e cresciuto Sovra '1 bel fiume d'Arno alla gran villa, E son col corpo ch'io ho sempre avuto. Ma voi chi siete, a cui tanto distilla, Quant'io veggio, dolor giù per le guance ; E che pena è in voi che
الصفحة 81 - uu poco di raggio si fu messo Nel doloroso carcere, ed io scorsi Per quattro visi il mio aspetto stesso ; Ambo le mani per dolor mi morsi. (Inf. XXXIII,

معلومات المراجع